Shabby Chic: arredamento e stile

Shabby Chic: arredamento country e vintage

Con il termine Shabby Chic (tradotto: “trasandato” e “chic”) si intende uno stile country-vintage, caratterizzato da mobili in legno e complementi d’arredo usurati e tendenzialmente di colore bianco.

Lo Shabby Chic ha avuto origine nelle campagne inglesi, dove le case venivano arredate con mobilia vecchia e sbiadita, senza troppe pretese.

In Italia abbiamo visto la sua comparsa verso la fine degli anni ’80 grazie alla sua ideatrice  e designer Rachel Ashwell che diede vita a questo stile con il recupero di vecchi mobili per la realizzazione di ambienti “familiari” ed accoglienti, contraddistinti dalla cura del particolare.

Oltre al bianco, nello stile shabby chic i colori predominanti sono l’avorio ed il bianco crema. Tuttavia si possono utilizzare anche tinte pastello (rosa cipria, azzurro, grigio perla), ovviamente con il rispetto dello stile d’origine.

In ogni caso, oggi, possiamo dire che lo Shabby Chic è diventato un vero e proprio tipo di arredo elegantemente complesso, che vede protagonisti mobili antichi e tessuti dall’aspetto familiare ma dal look sofisticato, sapientemente mescolati ad oggetti nuovi in maniera elegante e raffinata.

Si tratta di uno stile molto femminile, romantico, innocente e puro che fa delle decorazioni i suoi punti di forza per creare ambientazioni confortevoli ed invitanti.

Lo Shabby Chic oggi è utilizzato prevalentemente per l’arredo dei cottage.

Se pur uno stile ben definito, lo Shabby Chic permette di dare molto spazio alla propria fantasia e creatività, nel recupero di oggetti e mobili antichi, e nella scelta dell’oggettistica e complementi di arredo.

Ecco a voi una gallery con le immagini che mostrano il carattere dello stile Shabby Chic:

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...