Come appendere e disporre i quadri: consigli

Consigli utili su come disporre i quadri alle pareti

Spesso la disposizione dei quadri alle pareti diventa un gran dilemma, specie quando si dispone di dipinti di diverso genere.

Così oggi, noi di Desainer.it vogliamo fornirvi una miniguida che vi illustrerà il modo migliore di appendere i quadri alle pareti.

Video per appendere i quadri e realizzare una parete attrezzata

Come dicevamo poc’anzi, anche se i quadri non sono dello stesso stile o genere, con un pò di buon gusto si può creare una combinazione eccellente.

Personalmente consiglio, prima di tutto, di disporre i quadri sul pavimento, ai piedi della parete scelta e valutare i diversi abbinamenti.

disporre i quadri  (5)

Se non si è soddisfatti dell’effetto ottico, si può salire su una sedia o una scala per guardare la composizione dall’alto.

Cose da fare per appendere i quadri : disposizione

– se si dispone di più quadri da appendere è bene scegliere una disposizione che abbia una forma geometrica: quadrata (due sotto e due sopra) o rettangolare (tre sopra e tre sotto, oppure due affiancati).

disporre i quadri

In ogni caso si può aumentare il numero dei quadri o diminuirlo, l’importante è mantenere sempre una forma armonica e sopratutto la stessa distanza tra di essi.

parete-attrezzata

In alcuni casi si può osare qualcosa di non geometricamente perfetto, ma come dicevamo è bene riprodurre prima sul pavimento la disposizione che si vuole poi realizzare a parete.

Scelti gli abbinamenti è il momento di poterli appendere.

Come appendere i quadri?

Anzitutto è importante valutare la zona in cui i quadri si appenderanno.

Per capirci meglio, se si tratta dell’ingresso i quadri vanno posizionati più alti rispetto al salotto, dove si è soliti posizionarli all’altezza visiva dei soggetti accomodati sul divano.

In ogni caso per rendere il tutto meno complicato potete seguire la regola della c.d. linea mediana,una linea orizzontale immaginaria tracciata a 5/8 della parete (per esempio se la parete è alta 2,80 m, la mediana sarà 1,75 m).

disporre i quadri

Ecco, i quadri dovranno essere collocati entro i 3/8 della loro altezza (sopra) e i 5/8 della loro altezza (sotto la linea).

Lo stesso sistema che viene utilizzato nei musei.

Cose da evitare

E’ importante non collare i quadri mai sopra fonti di calore (come camini, stufe, etc) in quanto l’escursione termica accelererebbe l’invecchiamento del quadro e della cornice.

Inoltre i quadri non vanno mai appesi alla luce diretta del sole, che provoca lo sbiadimento dell’immagine.

Il quadro va illuminato dall’alto e non lateralmente, in tal caso potrebbe mettere in evidenza difetti e far comparire riflessi molto fastidiosi.

I quadri non vanno mai appesi in bagno, o nelle stanze dove vige un alto tasso di umidità.

E qui trovate piccole idee fotografiche:

Allora, vi è venuta qualche brillante idea per i vostri quadri?

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>