Tavolo del futuro – Petr Kubik Electrolux

Tavolo del futuro – Petr Kubik per Electrolux

Immaginate di stare comodamente seduti al tavolo della vostra cucina e di disporre di tutto l’occorrente per cucinare, preparare, mangiare, lavare i piatti, ecc. Sembra irrealistico? Beh, non lo è, perchè tutto ciò è stato progettato dal designer Petr Kubik per la nota azienda Electrolux. Si tratta di un tavolo multifunzione pronto a trasformarsi all’occorrenza in frigorigero, forno a micoonde, macchina per il caffè, lavastoviglie, tostapane, bollitore, congelatore e tanto altro ancora!

tavolo del futuro

tavolo del futuro

La superficie del tavolo è stata realizzata con gli schermi OLED, dai quali è possibile intraprendere varie funzioni, come: collegarsi ad internet, leggere un quotidiano, scegliere una ricetta, vedere cosa c’è in frigo (presente nel tavolo stesso), usare gli elettrodomestici (basta un tocco di mano e l’elettrodomestico desiderato fuoriesce dal tavolo per essere subito al servizio dell’utente), cucinare, ecc.

Addirittura è possibile cambiare le tovaglie digitali con un semplice touch, come e quando lo si desidera!

petr kubik

petr kubik electrolux

petr kubik electrolux

Una invenzione senza eguali che ci fionda dritti nel mondo supertecnologico e altamente avanzato del futuro, dove tutto sarà gestito dalle macchine..ma siamo sicuri che ci piacerà? ;-)

Pin It

2 commenti per “Tavolo del futuro – Petr Kubik Electrolux

  1. Salve, ho visto ora questo tavolo… vorrei alcune info, è solo un progetto, o prototipo o è vendibile al pubblico? se si, si sa una fascia di prezzo indicativa?

    • Salve,
      il tavolo in questione è un prototipo. La teniamo in considerazione e la informiamo nel caso dovessero giungerci ulteriori notizie al riguardo. Saluti, lo Staff di desainer.it.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>