Cucina: piano di lavoro ideale


Qual’è il piano di lavoro o top ideale in cucina? Tutti i piani di lavoro da scegliere secondo le proprie esigenze e gusti. Vantaggi e svantaggi dei piani di lavoro in acciaio, laminato, pietra naturale e artificiale, legno e vetro. 

Snaidero Cucina con isola

Il piano di lavoro o top è certamente la parte più sfruttata della cucina, ragion per cui il materiale gioca un ruolo importante, in quanto deve garantire resistenza, resa e funzionalità oltre che decorare e definire il design dell’eventuale isola o penisola.

Caratteristiche principali dei piani di lavoro da cucina

brera-76-cucina-design

E’ indispensabile prestare molta attenzione alla scelta del piano di lavoro che si presenta nei seguenti tipi di materiali: laminato antigraffio, massello, vetro, pietra naturale, in pietra artificiale, in quarzi ed in acciaio inox.

Top cucina in laminato

cucina-stosa-moderna

Sono per eccellenza i piani di lavoro più economici, che oltre al risparmio offrono praticità e resistenza.

E’ un top che non assorbe e non si graffia facilmente anche se richiede molta attenzione nelle giunzioni, soprattutto per quanto riguarda l’acqua, che potrebbe gonfiarlo.

top cucina laminato

I top in laminato sono disponibili in svariati colori ed imitazioni, con spessori che variano dai 3 ai 6 centimetri.

Top cucina in legno massello

infinity-stosa-cucine

I piani di lavoro in legno massello sono più costosi dei primi  e richiedono maggior cura e manutenzione.

Tuttavia offrono un calore ed una praticità unica, connessa alla naturalezza del materiale.

stosa-infinity

Solitamente i piani di lavoro in legno massello vengono trattati e lucidati con finitura liscia od antigraffio, lievemente ruvida, per una maggiore funzionalità. Gli spessori proposti sono normalmente dai 3 ai 4 cm.

Top cucina in acciaio inox

cucina-top-acciaio

I piani di lavoro da cucina in acciaio inox offrono un’estetica unica che richiama in tutto e per tutto lo stile moderno.

Pratico ed assolutamente igienico, l’acciaio inox è resistente all’usura ed alle alte temperature, ragion per cui viene preferito nell’allestimento delle cucine industriali.

Unico neo: la pulizia.

top cucina acciaio inox

Per chi sceglie un piano di lavoro in acciaio inox, infatti, è soggetto ad una continua pulizia e manutenzione.

La finitura più popolare è l’inox Scotch Brite, un acciaio satinato “standard”; sono poi disponibili le finiture Dekor Antigraffio, la Wirbel Steel spazzolata e la finitura “a specchio”, bellissima ed impegnativa. La flessibilità del materiale permette di realizzare piani con spessori variabili da 2 a 10 cm.

Top cucina in pietra

top-cucina-marmo

Le pietre naturali offrono un’incredibile varietà di colori e forme per il piano cucina: dai graniti, tendenzialmente poco porosi e più economici, fino ai marmi, per i quali si richiede all’utente qualche attenzione in più durante l’uso.

Le lastre in pietra si presentano spesso nello spessore di 3 centimetri, anche se talvolta le si trovano a spessori superiori. Sono l’ideale per chi non ha limiti di budget e vuole avvertire la presenza costante della natura in casa.

Top cucina in quarzo e pietre artificiali

pietra-top-cucina

I piani di lavoro in quarzo e le pietre artificiali sono nati come alternativa alle pietre naturali per offrire la loro resa estetica ed una maggiore prestanza in termini di resistenza agli agenti aggressivi ed ai graffi.

piano cucina quarzo

Per chi sceglie top da lavoro in quarzo o le pietre artificiali oltre ad un notevole risparmio economico, porta a casa anche una maggiore praticità e funzionalità rispetto au top in pietra  naturale, soprattutto se si sceglie l’Okite, un materiale che si è affermato negli ultimi anni come il “piano cucina” per eccellenza grazie alla qualità, la scelta dei colori e la garanzia (offrono 10 anni di garanzia).

Top cucina in vetro

Il piano da lavoro in vetro è solitamente impiegato in cucine caratterizzate da ante in vetro colorato.

top cucina vetro

Lavorato su 1 centimetro di spessore e poi montato su una struttura d’alluminio che lo sostiene, ha una resa estetica superba anche se manca in praticità e funzionalità, in quanto, soprattutto sui colori più scuri, può mostrare in controluce anche graffi superficiali di scarsa entità.

Galleria foto top piani di lavoro cucine

Continua: Cucina con bancone-tavolo scorrevole





COMMENTI

  • Antonio - - Rispondi

    Buon giorno ho qualche perplessità sulla qualità dei piani in Okite ricordo ancora la pessima figura fatta da questa ditta nella trasmissione “La prova del cuoco” della Clerici dove un loro piano si è rotto in diretta nazionale dopo che un cuoco ci aveva appoggiato una pentola calda. Il prezzo poi è molto alto.

  • Santa - - Rispondi

    Ciao saluti da Santa

Lascia una risposta