Riscaldamento a battiscopa


Riscaldamento a battiscopa: come funziona, quali sono le caratteristiche tecniche? I vantaggi e gli svantaggi del sistema di riscaldamento a battiscopa, opinioni, prezzi e agevolazioni fiscali. 

schermata-2017-01-17-alle-12-15-51

Negli ultimi anni si è assistito ad una vera e propria evoluzione nel settore del riscaldamento.

Ai classici radiatori si sono aggiunti sistemi più innovativi, volti a migliorare la distribuzione del calore nell’ambiente.

Dal riscaldamento a pavimento a quello a parete e soffitto, diverse sono le tipologie d’impianto per scaldare la casa.

Ma forse il sistema più incredibile, dal punto di vista sia estetico che funzionale, è il riscaldamento a battiscopa.

Riscaldamento a battiscopa: che cos’è e come funziona?

riscaldamento-a-battiscopa

Il riscaldamento a battiscopa utilizza il sistema radiante simile al riscaldamento a pavimento, dove l’ambiente viene riscaldato da tubi contenenti acqua calda o da resistenze elettriche.

Il riscaldamento a battiscopa è ad irraggiamento, garantendo una temperatura uniforme nell’ambiente per un massimo confort. A differenza dei termosifoni, che riscaldando per convezione, ossia attraverso lo spostamento di masse d’aria calda, non garantiscono la stessa temperatura all’ambiente.

Tipologie di riscaldamento a battiscopa

dettaglio-battiscopa-hekos

Il riscaldamento a battiscopa può essere ad acqua, con resistenze elettriche o misto.

RISCALDAMENTO A BATTISCOPA AD ACQUA

Il funzionamento del riscaldamento a battiscopa ad acqua è molto simile ai sistemi radianti: sono presenti due tubi affiancati, solitamente in rame, contenenti acqua calda in entrata e acqua fredda in uscita.

L’acqua viene scaldata dai 45° ai 60°, a seconda che sia stata generata da una pompa di calore (45°), da una caldaia a condensazione (50°) o da una caldaia tradizionale (60°).

L’impianto può essere collegato anche ad un termocamino o ai pannelli solari.

RISCALDAMENTO A BATTISCOPA ELETTRICO

Il riscaldamento a battiscopa elettrico utilizza, invece, delle resistenze elettriche che, prima di essere posate all’interno del battiscopa, vengono sistemate in un profilo di alluminio per migliorarne la conduttibilità.

Come accade per il sistema ad acqua collegato ai pannelli solari, anche questo elettrico può essere alimentato dal fotovoltaico.

RISCALDAMENTO A BATTISCOPA MISTO

Il sistema di riscaldamento a battiscopa misto, ospita all’interno del battiscopa sia le resistenze elettriche che le tubazioni idriche in modo da poter scegliere, di volta in volta, quale utilizzare in base alle proprie esigenze.

Vantaggi del Riscaldamento a battiscopa

sistema-riscaldante-battiscopa

Come già accennato, il riscaldamento a battiscopa funziona per irraggiamento, quindi il calore passa direttamente alle pareti, trasformandole a loro volta in un corpo radiante.

Questo fa si che l’energia termica emessa sia relativamente bassa, e la sua trasmissione efficiente, migliorando, cos’, il comfort e i consumi.

Tuttavia, i battiscopa, che ospitano le tubazioni o le resistenze elettriche, per una piccola parte riscaldano anche per convenzione, essendo dotati di feritoie da cui fuoriesce l’aria calda.

Un altro vantaggio riguarda le muffe e le spore, che con questo sistema vengono scongiurate.

Ma probabilmente il grande vantaggio di questo sistema di riscaldamento riguarda il facile impiego, in edifici storici o che siano coperti da particolari vincoli di ristrutturazione.

Questo sistema di riscaldamento gode anche di vantaggi fiscali previsti dagli ecobonus per la riqualificazione energetica degli edifici.

Svantaggi del Riscaldamento a battiscopa

riscaldamento-a-battiscopa

Nonostante il sistema di riscaldamento a battiscopa abbia molteplici vantaggi, tuttavia presenta un punto debole:

  •  limitazione nella distribuzione dell’arredo ingombrante lungo le pareti per non compromettere l’efficienza del sistema.

Installazione di un sistema di riscaldamento a battiscopa

riscaldamento-battiscopa

Prima di procedere all’installazione di un sistema di riscaldamento a battiscopa è importante fare un calcolo preciso del fabbisogno termico dell’ambiente, di modo che venga calcolata la lunghezza necessaria del battiscopa.

E’ importante considerare che la resa termica varia a seconda della fonte energetica scelta.

I battiscopa vengono forniti completi di tubazioni, profili, staffe, viti, tasselli, etc.

E’ importante sapere che i battiscopa a riscaldamento vengono installati esclusivamente sulle pareti perimetrali dell’abitazione, quelle che danno all’esterno.

Per il montaggio è importante affidarsi a persone preparate per questo tipo d’installazione, che procedano ad isolare bene l’intero sistema riducendo al minimo la dispersione termica.

Diverse le aziende che propongono questa tipologia di riscaldamento, tra le quali citiamo hekos.

Foto: riscaldamento a battiscopa

Continua: Termocamini ad aria e acqua





Lascia una risposta