Tappeti ecologici


Tappeti in tessuto naturali ecologici. Tappeti orientali in pelle, lana, seta, sisal, bambù, cuoio, canapa e tappeti shaggy

tappeti-orientali

Oggi si è sempre più attenti ad un tipo di arredo volto alla salvaguardia dell’ambiente e del proprio benessere.

I prodotti ecologici sono fortemente richiesti per arredare le abitazioni, in particolare, i tappeti scelti in tessuto naturale.

Tappeti ecologici

tappeto

Solitamente i tappeti ecologici vengono trattati con oli vegetali e balsami naturali, come la cera d’api, per dare risultati eccellenti nel rispetto della salute e dell’ambiente.

I tappeti realizzati con tessuti naturali, di origine popolare molto antica, sono interamente realizzati con pelli, cuoio, lana o seta.

Ma vediamo nello specifico le caratteristiche di questi tappeti e come riconoscerli.

Tappeti in lana o seta

tappeto-orientale-

I tappeti orientali sono lavorati con dedizione e parsimonia, sicché sono molto resistenti.

La regola vuole che essi diventano più belli con il passare del tempo, acquistando anche maggior valore.

Un tappeto orientale autentico lo si riconosce perché viene realizzato esclusivamente con coloranti naturali-vegetali, non sintetici.

Un simile tappeto eccelle in qualità e rispetta l’ambiente.

I tappeti in seta sono sicuramente tra i più costosi. Tuttavia è opportuno precisare che l’impiego della seta non comporta automaticamente la certezza della qualità del tappeto come un prezzo elevato.

tappeto-seta-originale

Individuare se un tappeto sia di buona qualità è abbastanza complicato, è opportuno avere delle competenze specifiche in materia.

In linea generale possiamo fornirvi una indicazione delle tipologie di tappeti divisi per zone geografiche:

  • tappeti in lana: originari dell’Afghanistan, del Caucaso, di tutta l’Asia Centrale e della Turchia;
  • tappeti in cotone: originari dell’Iran, del Pakistan, della Cina e dell’India;
  • tappeti in seta: originari dell’Iran, della Turchia, della Cina e dell’India.

Tappeti in sisal e bambù

tappeto-bambu

I tappeti in sisal e bambù possiamo definirli i tappeti della natura, perché, date le loro caratteristiche materiali, sono capaci di ricreare ambientazioni molto naturali e piacevoli.

In particolare i tappeti in sisal, realizzati con fibre estratte dalle foglie dell’Agave sisalana, riescono a garantire resistenza e qualità. Questi sono anche antimacchia, perfetti per arredare ogni genere di ambiente.

I tappeti in bambù, invece, sono fra i più ecologici, economici e durevoli, pronti a portare nell’ambiente preferito una ventata di piacevole natura.

Tappeti in canapa

canapa

I tappeti in canapa sono rinomati per la loro durevolezza e resistenza. Unico neo, mancano di morbidezza, infatti sono molto adatti a zone di passaggio o zona giorno.

Ricordiamo che la canapa è una fibra naturale anallergica, che fa del tappeto un oggetto d’arredo bello e durevole nel tempo.

Tappeti shaggy

tappeti-

Negli ultimi anni abbiamo visto una corsa frenetica all’acquisto dei tappeti shaggy, che si trovano in commercio a pelo più o meno lungo.

Questi tappeti vengono lavorati a lunghi fili di lana annodati, riproducendo il piacevole effetto naturale del pelo di capra.

Molto soffici ed accoglienti, sono l’ideale per arredare le camere da letto e sale bagno.

Foto: tappeti ecologici

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta