Come scegliere il pavimento giusto


Quale pavimento scegliere? I tipi di pavimentazione: gres, parquet, cotto… Consigli utili su come scegliere la pavimentazione in base al proprio stile, all’ambientazione ed al budget.

pavimento 15

La scelta del tipo di pavimento ricopre un ruolo fondamentale, perché, se è vero che un muro può essere ritinteggiarlo, un mobile sostituito, il pavimento avrà certamente vita lunga.

Nella scelta della pavimentazione, quindi, dovranno essere presi in considerazione diversi fattori. 

Stile della giusta pavimentazione

Per scegliere il pavimento piu’ adatto alla vostra casa bisogna tenere in considerazione il proprio stile di vita.

pavimento chiaro

Ad esempio, se vivete da soli o in coppia (senza bimbi), potrete optare per qualsiasi tipo di pavimento, anche il più delicato, come il parquet.

Ma se avete dei bambini, il discorso cambia, e lo stesso vale se con voi vivono animali tra cui i classici amici a quattro zampe. In tal caso la pavimentazione dovrà essere resistente e durevole.

Ambientazioni e pavimentazione

Nella scelta del pavimento bisogna considerare anche l’allocazione dell’ambiente, nel senso che, per un ambiente adiacente al giardino è opportuno utilizzare materiali resistenti, antigraffio ed adatti alle aggressioni.

Schermata 2014-05-12 alle 14.42.19

In cucina è da evitare una pavimentazione delicata e non idrorepellente, ma è consigliato scegliere piastrelle resistenti alle macchie, all’umidità ed alle ripetute operazioni di pulizia.

Quindi è sconsigliato il parquet tradizionale, non trattato appositamente per essere idrorepellente.

Lo stesso identico discorso vale per il bagno.

Mentre per le camere da letto, si può scegliere anche un pavimento piu’ accogliente e caldo, come il parquet, specie se non si vuole rinunciare al comfort di camminare a piedi nudi.

Tipi di pavimentazione

Per la maggiore casistica si sceglie tra tre tipologie di pavimento:

  • il gres
  • il parquet
  • il cotto.
  • quasi del tutto abbandonata è la vecchia piastrella, che però trova impiego sulle pareti in cucina.

Pavimenti in GRES

Il grès è un tipo di pavimentazione resistente e duratura, che si presta ad imitazioni di tutti i tipi: legno, pietra o altri materiali.

pavimento 7

Oggi è la pavimentazione piu’ diffusa ed utilizzata perché, grazie alla cottura a temperature elevatissime (circa 1.250 C°), è uno dei pavimenti più resistenti in commercio.

Esiste in due versioni: porcellanato e rosso, ma in entrambi i casi, la superficie può essere smaltata, non smaltata oppure levigata.

Il grès porcellanato con superficie smaltata è il più semplice da mantenere, in quanto non assorbe.


Galleria foto ed esempi di pavimentazioni in gres

Pavimento in PARQUET

Il parquet è il sogno di tutti, in quanto trasmette un comfort senza eguali.

Schermata 2014-05-12 alle 14.37.47

Caldo d’inverno e fresco d’estate, con una perfetta conducibilità termica ed isolamento acustico, è la pavimentazione più amata.

  • Il parquet tradizionale, è costituito interamente in massello e viene fornito grezzo, per essere levigato e trattato sul posto, con cera, olio o vernice.
  • Il parquet prefinito, invece, viene fornito già trattato e dev’essere solamente posato.

Per chi sceglie il parquet sono innumerevoli le essenze, e si differenziano per caratteristiche di durevolezza, colore e finitura.

Cose da sapere sul parquet

Galleria foto ed esempi di pavimentazioni in parquet

Pavimentazione in COTTO

Il cotto è composto di argilla impastata con acqua e si divide in due tipologie: cotto smaltato e cotto antico.

pavimento cotto

Il cotto smaltato ha solitamente una superficie irregolare causata da un assorbimento differente dello smalto; mentre il cotto antico è caratterizzato molte irregolarità, date dalla produzione artigianale che gli attribuisce un indiscutibile valore aggiunto.

Il cotto viene utilizzato per la maggiore in ambientazioni rustiche e per gli esterni.

Galleria foto ed esempi di pavimenti in cotto

BUDGET e costo della pavimentazione

am-iki-2-jpg-1600x800_q80_crop_upscale

Solitamente la pavimentazione viene acquistata a metro quadro, ed il prezzo varia a seconda del materiale.

Il nostro consiglio è di tenere sempre d’occhio gli stock dei negozi, spesso si fanno dei veri e propri affari su pavimenti in giacenza, eccedenze o ordini annullati.

Per quanto riguarda il prezzo, tenete presente che il costo della messa in opera può incidere non poco sull’importo totale ed è quindi da valutare la scelta di una migliore pavimentazione se si discosta di qualche euro al metro quadro, spesa contenuta rispetto a quanto si pagherà globalmente sul totale: prezzo pavimento + costo messa in opera.

Tuttavia c’è da dire che anche con un piccolo budget si può piastrellare casa con ottimi pavimenti, basta saper scegliere.

Continua: Parquet e riscaldamento a pavimento





Lascia una risposta